Pratiche Catastali

Variazione Catastale
Aggiornamento/Regolarizzazione Planimetria DOCFA

 

Cos’è una variazione catastale?

La Variazione Catastale è un documento ufficiale a firma di un professionista con il quale si comunica all’Agenzia del Territorio l’intervenuto cambiamento dello stato di un immobile. Il nostro servizio include sopralluogo, verifiche dimensionali, disegno informatico, predisposizione e trasmissione telematica con la procedura Docfa.

Quando serve una variazione catastale?

Quando lo stato dei fatti di un immobile differisce rispetto alla sua rappresentazione catastale, ad esempio dopo una ristrutturazione con opere murarie. In tale caso, la normativa vigente prevede l’obbligo di effettuare la variazione dell’immobile entro 30 giorni dalla fine dei lavori (art. 6 DPR 380-2001). Spesso, indipendentemente dal possesso delle autorizzazioni comunali necessarie, accade che le planimetrie catastali non vengano aggiornate in Catasto.

Per le abitazioni di recente costruzione potrebbe essere necessaria una variazione per correggere le planimetrie corrispondenti al progetto della vostra abitazione che non riportano le varianti richieste all’impresa costruttrice in fase di realizzazione.
Per le abitazioni esistenti è utile per aggiornare le planimetrie originali disegnate a mano o correggere errori formali nel rilievo dell’immobile.
Dal 1° luglio 2010 – col D.L. 78/2010 – è obbligatorio, pena nullità dell’atto, che le planimetrie e tutti i dati catastali, siano conformi allo stato di fatto dell’immobile oggetto di compravendita.

  • Accatastamenti e Frazionamenti Fabbricati
  • Visure
  • Copia Planimetrie
  • Aggiornamento/correzione intestazioni in visura
  • Aggiornamento/correzione dati immobile in visura
  • Fogli d´osservazione
  • Ricerca planimetrie c/o archivio Agenzia del Territorio
  • Pratiche DOCFA e VOLTURE (Aggiornamento planimetrie)

Consultate qui le tariffe